L’UNCINETTO DEL PRESIDENTE

Se è vero, citando un grande scrittore, che la gioventù non sa quel che può e la maturità non può quel che sa, è forse altrettanto palese che la maturità ha consapevolezza di quel che ha potuto.

A guardarsi indietro, ti ricordi della visionaria follia che irragionevole, come un gioco tra amici in una sera di primavera, ti ha condotto verso le idee migliori da realizzare. Così, mentre passano gli anni, arrivano parole amiche che premiano i tuoi sforzi e quella follia, con un semplice “Un fiore all’occhiello della tradizione bresciana, per quantità e qualità”.
La Sesta Edizione della Maratonina Lampo d’Estate quest’anno ha registrato, in effetti, il record di partecipanti con 30 scacchisti al via, in rapresentaza delle provincie di Bergamo, Varese, Monza-Brianza, Verona e gli immancabili amici di Mantova. Il torneo, inoltre, con il neo Maestro Fide Gabriele Lumachi, 8 Candidati Maestri, 4 Prime Nazionali, 7 Seconde Nazionali, 2 Terze Nazionali e 7 Inclassificati aveva una media Elo di 1670 punti. Un discreto risultato, insomma, che rende particolarmente orgoglioso il Circolo Scacchi Ghedi di questa sua creatura che, nata quasi per caso e più per gioco, sta crescendo anno dopo anno.
Prima di passare alla classifica e ai premiati, per non lasciarvi solo con le lodi unilaterali di chi si imbroda, ci sembra oppurtuno rendervi conto di una piccola rassegna degli avvenimenti cronologici del Torneo: la pioggia si era preiscritta, ma non si è presentata e ad ogni modo, col senno di poi, ogni scelta perde di valore in quanto esclusa dal mazzo delle possibilità probabili; doveroso il discorso introduttivo del Delegato Provinciale sulla crescita dei giovani, visti i successi ed i traguardi ottenuti in provincia; l’anguria non si era preiscritta, ma tutti sono stati d’accordo sulla sua ammissione al torneo; al nostro amico Francesco Foroni, le cui rimostranze sono del tutto fondate, vorrei dire che la ricerca di ciò che deve essere fatto spesso incappa in errori, con la speranza di non ripeterli.
Il Torneo è stato vinto dal giovane MF Gabriele Lumachi, che ha concluso con 13 punti e una sola sconfitta. Al secondo posto il CM veronese Marco Zenari, distaccato di un solo punto, mentre sul gradino più basso del podio si è insediato il Candidato Maestro bergamasco Colonetti Fabio. Premi di Fascia per il 1N bresciano Chiesa Federico, il 2N bresciano Zorzi Aristide ed il giovane Bortolotti Alessandro, appartenente all’Asd La Compagnia della Torre. Potete, cliccando sul link in basso, visionare la classifica completa e tutti i dati del torneo

CLASSIFICA COMPLETA

Un resoconto, infine, sui risultati dei nostri soci. Testa Italo si conferma, ancora una volta, il migliore dei nostri con 7,5 punti, ma il vero premio va a Mirco Armani che, al suo primo torneo, ha ottenuto uno strepitoso punteggio di 7 su 15! Complimenti ai ragazzi che si son voluti cimentare con questo torneo e un ringraziamento al Presidente che, pur essendo più portato per un circolo di uncinetto, si ostina a frequentare gli scacchi, incurante del rifiuto di costoro a stringergli amicizia!
Un grazie ancora a tutti ed alla prossima edizione.

previous arrow
next arrow
ArrowArrow
Slider